Viventi e non viventi


Gli scienziati distinsero i viventi dai non viventi.

Solo i viventi fanno il ciclo vitale, un percorso che va dalla nascita alla morte.

Le attività che i viventi svolgono si chiamano funzioni vitali.

Tutti i viventi hanno bisogno innanzitutto di nutrirsi ma animali e vegetali non si nutrono allo stesso modo.

I vegetali, al contrario degli altri animali, non hanno bisogno di mangiare un altro essere vivente ma grazie alla luce del sole, si fabbricano il cibo da soli.

Ma nutrirsi non basta!

Per mantenersi in vita, infatti, piante e animali devono respirare, anche se gli esseri viventi non respirano nello stesso modo!

I viventi inoltre sono sensibili ai mutamenti del loro ambiente, cioè attraverso i sensi percepiscono i cambiamenti dell'ambiente in cui si trovano e sono in grado di reagire agli stimoli.

Anche il movimento è una funzione vitale.

Gli esseri viventi infine hanno la capacità di riprodursi, cioè di generare figli simili ai genitori.

Nascere, crescere, nutrirsi, respirare, reagire agli stimoli, muoversi, riprodursi, morire sono caratteristiche di tutti viventi.

Gli scienziati hanno scoperto che i viventi si possono raggruppare in 5 regni in natura.

Martina e Noemi